Il Padre Generale Arturo Sosa ha visitato la comunità dei gesuiti di Alcalá de Henares questo lunedì, 14 maggio, accompagnato dal Provinciale, Atnonio España, l’Assistente Regionale per l’Europa meridionale, Joaquín Barrero, e il Delegato per la Terza Età, Cipriano Díaz. Il P. Sosa è arrivato al Colegio San Ignacio de Loyola, dove si trova la comunità, dopo l’incontro con il Vescovo della Diocesi di Alcalá de Henares, Juan Antonio Reig Pla.

Al suo arrivo, Il Padre Generale è stato ricevuto da Rafael Mateos, superiore della comunità. Insieme si sono recati all’infermeria, dove hanno salutato individualmente i gesuiti della comunità. A mezzogiorno, il P. Sosa ha presieduto l’Eucaristia della festa di San Mattia. Nella sua omelia, ci ha esortati a seguire l’esempio dell’apostolo accettando “la chiamata del Signore con gratitudine”. Ha anche ricordato il trattamento dei gesuiti come “amici nel Signore al punto da diventare amici del Signore. Senza di Lui non possiamo fare niente”. Il P. Sosa ha anche espresso la sua gratitudine rimarcando che “l’amicizia è dare la propria vita, e in questa comunità sono state date tante vite al Signore”.

Il Padre Generale Arturo Sosa ha messo in evidenza la figura di Pedro Arrupe come esempio di qualcuno che ha dato la sua vita per il Signore e ha chiesto ai presenti di “pregare per Arrupe e richiedere la sua beatificazione”. Ha anche chiesto di pregare per la Compagnia: “In ogni discernimento, è necessario avere chiaro come prendere una decisione. Perciò, pregate per aiutarci a che la Compagnia sia in grado di discernere”.

Dopo la messa, il Padre Generale si è recato all’Archivio storico della Provincia di Spagna per una visita condotta dal Fratello Wenceslao Soto, direttore dell’Archivio, insieme ai gesuiti Amancio Arnáiz e Juan Andrés LLauger che vi lavorano. Tra le altre cose, il Fratello Soto ha mostrato al P. Sosa alcuni dei documenti di maggior valore custoditi nell’archivio, come una riproduzione del testamento di Elisabetta la Cattolica, una pergamena del tardo XIV secolo o una disposizione reale di Giovanna “La Pazza”. Il P. Sosa si è dimostrato particolarmente interessato a un documento firmato a Caracas nel 1729 e a diverse lettere del gesuita Cristóbal Ferreira, la cui vita è raccontata nel film Silence.

Il Padre Generale ha condiviso il pranzo con la comunità, concludendo così la sua visita alla Provincia di Spagna che ha avuto inizio venerdì con l’incontro dei superiori delle comunità dei gesuiti. In questo viaggio, il P. Sosa ha incontrato i laici e i gesuiti delle PAL (Piattaforme Apostoliche Locali) di Madrid, i membri dei gruppi dirigenziali del Settore dell’Educazione e ha visitato Villagarcía e Valladolid per terminare ad Alcalá de Henares. Tornerà presto in Spagna per l’incontro internazionale delle università dei gesuiti, che si terrà dall’8 al 12 luglio a Bilbao e Loyola; visiterà inoltre la Catalogna dal 21 al 27 settembre per gli incontri dei gesuiti europei.