All’arrivo del Padre Generale nella Provincia del Darjeeling, nel nord dell’India, la sua prima visita è stata alla St. Joseph’s School di North Point (Darjeeling), un'istituzione di lunga tradizione fondata nel 1888. Il primo anno ha avuto 25 allievi e ora ne ha 3.400. Ma il padre Arturo Sosa non ha scelto di parlare di numeri davanti a tutta la comunità studentesca. Ecco alcuni estratti del suo discorso.

I nostri obiettivi educativi sono stati chiaramente articolati negli ultimi decenni in e attraverso vari documenti. Permettetemi ora di approfondire un po’ una dimensione che è centrale nell’opera e nella spiritualità gesuita di oggi: La fede che porta alla riconciliazione e alla giustizia

Nel nostro mondo sempre più secolare, la nostra missione è di sostenere la vera fede in Dio nostro Creatore e Sostenitore. C’è una forte polarizzazione tra le persone che hanno fede in Dio, qualunque sia il nome che usano, e coloro che vedono il mondo e l’esistenza umana in termini puramente materialistici. Il nostro scopo è quello di diffondere una fede autentica nel Divino, un senso del Sacro nelle persone e di mostrare alla gente una via verso Dio.

La giustizia è una considerazione altrettanto importante nella nostra educazione. Ogni persona è creata a immagine di Dio. Tuttavia, milioni di persone nel nostro mondo di oggi sono private della giustizia naturale. Il mondo è sempre più diviso tra ricchi e poveri, potenti e deboli, e secondo il genere. Le persone sono sfollate con la forza a causa di vari motivi, come la povertà, le guerre e i conflitti di vario genere. Queste ingiustizie sono di natura endemica e strutturale.

La nostra educazione deve farci diventare la voce di milioni di persone senza voce. I nostri studenti devono diventare uomini e donne per e con gli altri. I nostri giovani sono il nostro futuro. Costruiamo il nostro futuro e il loro quando li formiamo veramente in agenti di cambiamento desiderabili nella società e nel mondo. I nostri studenti devono essere resi consapevoli delle ingiustizie perpetrate e perpetuate nelle nostre società. Dovrebbero essere impregnati di un senso di giustizia e desiderare di creare strutture giuste ovunque si trovino.