In risposta a una richiesta della 36ª Congregazione Generale

La 36ª Congregazione Generale, nel 2016, ha chiesto il rinnovo dei servizi resi dalla Curia generale alla Compagnia. In questo contesto, nel 2017-2018 è stata costituita una Commissione dell’ARSI (Archivum Romanum Societatis Iesu) e della Biblioteca Peter-Hans Kolvenbach della Curia generale. La commissione doveva riflettere sui servizi resi dall’ARSI e dalla Biblioteca. Si trattava della prima fase del processo di rinnovamento.

La seconda fase si è conclusa nel 2018, con la presentazione alla Commissione di una proposta di ristrutturazione di questi due servizi e con l’inizio di una collaborazione in rete tra gli archivi della Compagnia che si trovano a Roma (l’ARSI, gli Archivi della Pontificia Università Gregoriana, della Provincia Euro-Mediterranea e del Collegio Germanico).

Sulla base dell’esperienza precedente, la terza fase è quella di avviare una collaborazione in rete a livello internazionale, a partire da alcuni archivi della Compagnia che avranno il ruolo di “avviare e promuovere la collaborazione in rete” tra i vari archivi delle Conferenze dei gesuiti. Per avviare questa collaborazione in rete a livello internazionale, i responsabili di alcuni archivi della Compagnia, designati dai presidenti delle Conferenze, si sono riuniti alla Curia generale dal 12 al 15 febbraio.

Speriamo che questo sia un incontro proficuo che possa essere “replicato” in futuro a livello delle diverse Conferenze, per integrare in questo movimento di collaborazione gli altri archivi della Compagnia.

Abbiamo chiesto a due dei partecipanti - una ventina in tutto - di dirci quale interesse vedono nella formazione di una rete più stretta tra i centri archivistici gesuiti e quale specifica collaborazione credono di poter apportare.

Rene Javellana, SJ, Filippine

L’incontro degli archivisti degli archivi gesuiti dimostra chiaramente che gli archivi gesuiti sono una fonte di dati e informazioni non solo sulla Compagnia di Gesù, ma anche sul mondo in cui si svolge la missione dei gesuiti.

La presentazione delle attività dei nostri colleghi di diversi paesi ci mostra che il valore degli archivi gesuiti non emerge quando ogni centro è “indipendente”, ma quando si trovano o si creano dei collegamenti. Difatti, la Compagnia è un’organizzazione internazionale. La proposta di creare una rete più stretta tra gli archivi è la logica conclusione di questa realtà. In questo contesto, le Filippine apportano alla rete una prospettiva dell’Asia orientale e del Pacifico.

René Cortínez, SJ, Cile

L’interesse principale del nostro incontro è quello di ricordarci che la nostra attività è una missione, quella di collaborare attivamente con Cristo al servizio del suo progetto. Ci incontriamo per condividere le migliori pratiche nell’area dell’armonizzazione tra diritto civile e diritto della Chiesa e della Compagnia in questioni complesse. Ma la cosa più importante è incoraggiare la creazione di reti.

In questo contesto, è possibile considerare la possibilità di intraprendere congiuntamente, per via dei contenuti o delle aree geografiche, progetti di ricerca, conservazione e/o digitalizzazione che interessano diverse Province. Inoltre, le nostre reti devono anche alimentare il nostro discernimento per raggiungere, con l’aiuto dello Spirito Santo, il più grande servizio degli uomini e delle donne del nostro tempo, che cercano nella storia percorsi di identità e significato.

Etichette: Curia