“Un uomo di grazia e sapienza, semplice, umile, dedicato”

La Curia Generalizia dei Gesuiti a Roma ha annunciato che il precedente Superiore Generale, il P. Adolfo Nicolas, è morto oggi, 20 maggio, a Tokio in Giappone. Egli era membro della comunità gesuitica di Loyola House a Kamishakujii, ed era ammalato da diversi anni. Egli è rimpianto profondamente dai Gesuiti del Giappone e dell’Asia del Pacifico, dalla sua famiglia, dai suoi compatrioti spagnoli e dai molti amici sparsi per il mondo.

“Presento le mie sincere condoglianze alla Provincia dei Gesuiti del Giappone, alla famiglia del P. Nicolas, ai Gesuiti di Spagna e ai suoi molti amici nelle varie parti del mondo”, ha dichiarato il P. Arturo Sosa, attuale Superiore Generale. “Il P. Nicolas ha consegnato tutto se stesso nel corso della sua vita. La sua è stata infatti una vita segnata da un intenso servizio, da una serena disponibilità e da una profonda capacità di inculturazione in Giappone, dove è giunto ancora giovane gesuita. Ha incontrato una cultura che egli ha amato profondamente e in cui ha immerso tutto se stesso. Il suo tempo come Generale è stato caratterizzato dal suo senso dell’umorismo, dal suo coraggio, dalla sua umiltà, dal suo stretto rapporto con il Papa Francesco. Tutti noi della Curia Generalizia della Compagnia di Gesù lo rimpiangiamo e, qui a Roma, celebreremo una Messa speciale nella chiesa del Gesù. A causa delle attuali restrizioni relative ai viaggi, non posso recarmi in Giappone per i funerali, ma assicuro ai suoi tanti amici laggiù la mia vicinanza, la mia partecipazione e le mie condoglianze.”

Parlando delle reazioni dei gesuiti della Curia che hanno conosciuto o collaborato quotidianamente con il suo predecessore, l'attuale Generale ha detto: "Tutti coloro che hanno lavorato con padre Nicolás nella Curia generale hanno apprezzato molto la sua presenza durante il suo mandato. Sarà ampiamente ricordato in tutta la Compagnia come un gesuita saggio, umile e devoto, un uomo di grazia e di saggezza, semplice, senza pretese".

Durante il suo Generalato, il P. Nicolás ha mantenuto un eccellente rapporto con il Papa Benedetto XVI e una calda amicizia con il Papa Francesco. Questa attenzione ai rapporti con i Santi Padri ha permesso alla Compagnia di vivere pienamente uno degli obiettivi della fondazione della Compagnia, come aveva scritto Sant'Ignazio: "La Compagnia fu fondata per servire l'unico Signore e la Chiesa, sua sposa, sotto il Romano Pontefice." Secondo l'attuale generale, il padre Nicolás ha così aiutato la Compagnia a vivere in modo concreto questa dimensione così caratteristica del suo carisma. Lo ha fatto coltivando un rapporto di disponibilità verso il Santo Padre, una disponibilità sempre segnata da un affetto sincero.

- Leggete la lettera di P. Sosa a tutta la Compagnia.

- Guardate il suo messaggio registrato (in spagnolo con sottotitoli in italiano e francese).

- Visitate il sito web dedicato al p. Nicolás: https://nicolas.jesuitgeneral.org/

- Pregate con una preghiera scritta dal p. Nicolás:

Signore Gesù,
Non sappiamo quali debolezze tu abbia visto in noi che ti hanno fatto pensare di chiamarci, nonostante tutto, alla tua missione.
Ti ringraziamo per questa chiamata, e ti ricordiamo che hai promesso di essere con noi fino alla fine dei tempi.
Abbiamo a lungo sperimentato di lavorare invano tutta la notte, forse perché abbiamo dimenticato che Tu sei con noi.
Ti preghiamo di essere presente nella nostra vita e nel nostro lavoro oggi, e domani, e nei prossimi tempi.
Riempi la nostra vita, che vogliamo offrire al tuo servizio, con il tuo Amore.
Svuota il nostro cuore da tutto quello che è soltanto ed egoisticamente “nostro”, “mio”, senza compassione e senza gioia.
Illumina la nostra mente e il nostro cuore.
E non dimenticare di farci ridere quando le cose non vanno come noi volevamo.
Fa’ che alla fine del giorno, di ogni giorno, siamo più uniti a Te, e possiamo vedere e scoprire più gioia e più speranza intorno a noi.
Te lo chiediamo come veramente siamo, deboli e peccatori, ma amici tuoi.
Amen

 

Etichette: Padre Generale